Settembre di nuovo vestito - la Matita bianca
  • Settembre di nuovo vestito

    Settembre e la sua voglia di rinnovamento.
    Cadono le foglie e cambia il paesaggio.

    Pochi mesi come questo evocano alla mente tanti buoni propositi, istinti a ricominciare, desiderio di cambiare pagina e colore dei capelli.

    Da che è iniziato il mese, veniamo travolti dai più svariati titoli di newsletter, articoli su web, spot pubblicitari inerenti la casa, l’arredamento e la voglia di novità che si sente al rientro dalle vacanze.

    Condivido questo sentimento.
    Per la prima volta affronto l’autunno con tante novità quindi mi sfrego le mani pensando a quanto di necessario acquistare che permetterà di attuare l’anelato “cambiamento”.
    Bando al superfluo e allo spreco e viva il necessario.

    Rifletto però sugli anni passati e alla casa in cui vivevo prima, arredata e contornata tanto da non richiedere nessuna aggiunta.

    Spezzo quindi una lancia a favore di chi, con una casa pluriarredata dei fondamentali e non, é tentato dal cambiamento dai supermercati dell’arredo che propongono l’ultima tendenza di colore e il mood del momento: che cosa sostituire e che fine far fare al vecchio doppione?.

    Per il sacrosanto principio del less is more, propongo una razionale, quanto fantasiosa, inversione di tendenza basata su quanto si ha già a disposizione.

    settembre voglia di rinnovamento ordine e cambiamento living room armadi e disposizione arredamento in casa

    Quello che il mondo non vi dirà è che per rinnovare la Vostra casa non è sempre necessario spendere del denaro.

    Eccovi di seguito alcune idee chiave, a costo zero e tanto ingegno, per rinnovare la vostra casa, da attuare con la fondamentale premessa che questo avvenga:

    • alla luce del giorno tra le 11 e le 15
    • in una giornata di sole
    • in fiera solitudine e libertà di decisione
    • senza interferenze telefoniche o di persona(negatevi spudoratamente!)
    • al ritmo della vostra musica preferita e senza remore al vostro istinto (buttare, riciclare,reinventare, regalare)

    Per prima cosa mettete ordine nella vostra casa, richiederà parecchio tempo, pazienza e dedizione ma è la base senza la quale non potrete procedere con criterio ai prossimi passi.

    Aprite completamente tutte le tende e le tapparelle facendo entrare la luce esterna.

    Osservate lo spazio che vi circonda e provate a:

    • cambiare la disposizione dell’arredo interno ed esterno (se avete un terrazzo) tenendo presente gli impianti esistenti (I punti luce e le prese di corrente)
    • intervenire sulle modalità di ingresso e filtro della luce naturale
    • spostare lontano dalla vostra vista tutto quanto è puro orpello, ripetendo a mente le sillabe OR-PEL-LO (ovvero, riviste, libri raccattapolvere, cuscini di troppo, porta cose, suppellettili) e tutto quello che serve ma può continuare a esistere anche dentro un cassetto.

    A questo punto, in qualunque modo vada, avrete comunque raggiunto un ottimo risultato.

    Il rinnovamento anelato sarà stato raggiunto dall’ordine preciso e profondo che prima di questo momento non eravate riusciti a fare.
    D’ora in avanti tenderete all’ordine sempre e comunque non appena possibile, come una ricetta ben riuscita che non si vede l’ora di replicare.
    I più coraggiosi avranno spazzato via gli orpelli e scoperto quanto sia cosa buona e giusta.
    Gli stravaganti avranno trovato una nuova collocazione al divano, scambiato la posizione di due lampade, ruotato il tavolo e tolto una sedia.
    I puri di cuore avranno deciso di eliminare le tende e fare un salto al vivaio per rendere la privacy in modo naturale.

    Se invece non ve ne importa nulla dell’ordine e non vi siete trovati in nessuno di questi menzionati profili, avete tutto il mio appoggio nell’uscire di filato e andare dritti ad acquistare delle nuove federe per i cuscini che avete sopra il divano.
    Soluzione cheap&smart per sentirsi rinnovati e contenti almeno quanto un platano che cambia le sue foglie da verdi a gialle (e viene guardato con stupore e meraviglia).

    Ecco come rinnovare la propria casa, quindi se stessi.

    Salva

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *