• Tutto il resto é a casa

    Siamo prossimi ai 50 giorni di isolamento a casa, abbiamo oltrepassato i termini stretti della quarantena, stiamo per traguardare quelli di una Pentecoste, e ancora non è sicura la data di rientro alla normalità, o perlomeno.. alle libere uscite in compagnia.

    Il lato razionale della mia testa mi tiene con i piedi per terra, almeno durante il giorno, ispirandosi al grande Lorenzo il Magnifico, e chi vuol essere lieto sia: del domani non v’è certezza.

    L’altro emisfero del mio cervello, quello emotivo, lavora di nascosto. Non vuole sembrare irriverente in questo periodo di grande incertezza, ma si sfoga prepotente non appena arriva la notte e con lei il sonno.

    Così mi sveglio più stanca di quando mi sono addormentata.

    Ma tanto è, e la testa non posso resettarla.

    Nè posso aggiustarne i contenuti come si è soliti fare quando la memoria del telefono è piena, e non puoi più scattare le foto (mi succede anche questo nonostante il cloud a pagamento, e ancora non mi capacito del perchè).

    Oggi però mi piace pensare ad oggi, alla mia casa e a quanto mi piacerebbe annoiarmi un poco, che nella noia si trastullano le idee e poi si assopiscono fino a che poi, al momento giusto, si svegliano più luminose che mai.

    Invece di noia non se ne parla mai, c’è da fare sempre e le idee restano insonni a guardare.

    Il mio home Office ha traslocato tra i miei pensieri, perché fisicamente è stato sfrattato prima dalle montagne di carte e album per disegnare delle bambine, successivamente per circa tredici ore al giorno dal pc, dal tablet e dalle due o tre tazze di caffè di mio marito.

    La cucina appena sistemata, (come cantavo vittoria nel mio ultimo Post. ) fresca fresca di restyling con tanto di foglie di banano stampate su una splendida tenda jungle, è diventato l’unico angolo di casa ordinato, preciso, serio e affidabile di tutta la casa.

    Tutto il resto è noia.

    Anzi no, è caos, perchè della noia come dicevamo, non ricordo neppure il significato.

    Forse avrei dovuto capirlo quando in tempi non sospetti proprio lui che mi ha sfrattato e ora si gode il mio spazio creativo con vista su Portofino, mi ha regalato uno splendido tablet.

    Leggero , pratico, super, andiamo insieme dovunque persino nei posti più impensati: sotto le coperte, nel bel mezzo della stanza ricoperta selvaggiamente di giochi, sul balcone, in bagno e persino nel disimpegno.

    Così se c’è qualcosa che da questo periodo bisogna imparare é che non bisogna mai dare nulla per scontato.

    Neppure i famosi tempi non sospetti che, come i ricordi e come la nostra casa, si rivelano essere preziosi come un tesoro, ancore di salvezza soprattutto in tempi di incertezza come questi.

    Quando questa emergenza sarà finita…(uno degli incipit più cari ad ognuno di noi) riguarderò a queste pareti di casa con gratitudine.

    Certamente sarò impaziente di uscire ma questa casa resterà un punto più fermo di prima, sicuro e solido anche nella tempesta di avvenimenti che imperversa, turbandoci ormai da quasi due mesi.

    Sicuramente sarà utile ripensare qualche spazio, riappropriarsi di qualche angolo di casa che scarseggia di funzionalità, per approfittare di ogni singolo metro quadro anche nell’eventualità (da scongiurare con tutto il cuore) di un secondo periodo di isolamento.

    Siccome la creatività è grande, ma spesso e poco volentieri lo spazio a disposizione scarseggia, eccovi una serie di idee per voi e il vostro spazio, a prova di sfratto!

    Spazio al green

    Immancabile, perpetuo come il tempo, il fattore green: dedicatevi al giardinaggio home Made, che abbiate un terrazzo, un giardino o qualche mensola a disposizione.

    Restate a casa ma uscite sul terrazzo: la temperatura è mite e il sole splende.

    Se lo spazio è piccolo puntate sui vasi pensili e sul giardino verticale. Persino dalle mie parti (in Lombardia, tra le zone più allertate) i vivai sono ben disponibili alla consegna a domicilio, quindi lasciatevi andare alla natura e ben venga la primavera.

    Tra le specie di piante fiorite pendenti e colorate per il vostro green corner vi consiglio:

    La surfinia

    Credits to miogarden.it

    La lobelia pendula

    Credits to growyoursecretgarden.com

    La drosanthemum

    Credits to Forum.cactofili.org

    Uno scrittoio ci salverà

    Più di un foglio bianco, un tavolino tutto per sè richiama la creatività come un forno acceso richiama una torta. Quindi cercate il posto giusto e infornate ehm.. prendete le misure per qualcuno di questi esempi.

    Classico

    Credits to tikamoon.it


    A scomparsa

    Credits to Garneroarredamenti.it

    Minimalista

    Credits to Novamobili.it

    Progettate!

    Avete un’idea? Scrivetela!

    Un desiderio? Annotatelo.

    Ecco una selezione di splendidi taccuini da non lasciarsi sfuggire

    Credits to Istockphoto.com


    Credits to Amazon.com


    Credits to Dhgate.com


    Credits to Mercante.venipedia.it

    Non fatevi mancare una scatola di colori: preziosa quanto le uova in dispensa, i colori sono un antico antistress per tutte le fasce d’età da 1 a 99 anni.

    Credits to colorificiomanzoni.it

    E poi …

    Cambiate le più classiche tra le abitudini:

    un buon pranzetto assaporato seduti per terra, su morbidi cuscini, assaporando il silenzio e i colori di questa insolita primavera domestica.

    una cena altrettanto inusuale, circondata di candele, sotto un tiepido crepuscolo nel quale andare a caccia delle prime stelle.

    E poi…

    Scrivete una lettera, o magari due e perché no, anche tre.

    In questa dimensione intima è bello ritrovarsi nei propri pensieri e dedicarne uno alle persone più care, da donare non appena sarà possibile rivedersi.

    Resterà una testimonianza unica nella nostra storia personale e in quella del destinatario, oltre che una sorpresa speciale davvero inaspettata.

    Ma quando tutto sarà finito date alla vostra casa una seconda opportunità: ripensate a quello che avrebbe potuto migliorare i vostri giorni in quarantena, e che vale la pena mettere in atto per migliorare il comfort del vostro spazio domestico.

    Non ci sarà di che pentirsene per la vostra casa:un nuovo inaspettato e insostituibile piezz’e core.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *